Quanto costa sterilizzare un cane

quanto costa sterilizzare un cane

Hai un cane e vuoi sapere quanto costa farlo sterilizzare?

Il prezzo dell’operazione cambia in base ad alcune variabili come il sesso dell’animale, la taglia ma dipende anche dal tariffario del proprio veterinario. In questo articolo cercheremo di fornirti tutte le indicazioni possibili per conoscere il prezzo mediamente applicato per questa tipologia di intervento.

 

120

Prezzo minimo


250

Prezzo Massimo


Sterilizzare una cagnolina costa in media dal 40% al 70% in più rispetto al maschio perché l'operazione è leggermente più complicata e articolata. Sul prezzo finale inoltre incideranno anche le analisi da fare in anticipo che ovviamente ti saranno consigliate dal veterinario di fiducia in base anche alle condizioni di salute dell’animale stesso.

Ti ricordiamo inoltre che se adotti un cucciolo da un canile e da un rifugio sei tenuto per legge a sterilizzarlo mentre lo stesso obbligo non sussiste se il tuo amico a 4 zampe proviene da un allevamento.

Ma perché la sterilizzazione di una femmina costa di più rispetto a quella del maschio? Gli esemplari di sesso maschile e quello femminile hanno in comune la preparazione all’operazione. L’animale infatti deve fare tutte le analisi richieste dal medico ed evitare di mangiare nelle 12 ore che precedono l’intervento. Prima di entrare nello studio è consigliabile fare una piccola passeggiata in modo tale che il cane possa liberare vescica e intestino. A questo punto il veterinario inizierà a somministrare il narcotico, dopo aver valutato visivamente le condizioni del cane. L’animale è collegato a un monitor e la zona da operare viene completamente rasata.

Nelle cagnoline femmine si pratica solitamente l’ovariectomia. Il bisturi incide i tessuti fino all’utero. Il medico lega parte delle arterie, delle vene e dell'utero e rimuove le ovaie (soltanto in rari casi si toglie anche l’utero). Dopo la suturazione, si interrompe la somministrazione dell'anestetico e si attende il completo risveglio della cagnolina che dovrà tornare il giorno successivo per il controllo e indossare, per tutto il tempo della convalescenza, una speciale protezione che le impedisca di strappare i punti.

Nel cane maschio invece l'incisione è effettuata nella parte frontale dello scroto e consiste nel legare il cordone spermatico e i vasi sanguigni, dopo aver spostato in avanti i testicoli. Dopo la sutura e l’interruzione dell’anestesia, il cane viene tenuto sotto controllo fino al risveglio.

Perché sterilizzare il cane? Vantaggi e svantaggi.

È inutile negarlo, la sterilizzazione ha un suo costo e proprio per questo motivo è fondamentale conoscere tutti i vantaggi che derivano da questo intervento chirurgico ma anche i possibili problemi ai quali può andare incontro il tuo cane. I vantaggi possono essere riassunti nei seguenti punti:

  • La sterilizzazione diminuisce l’incidenza di tumori e infezioni: la sterilizzazione diminuisce le possibilità che l'animale sviluppi determinati tipi di tumori. Nel caso dei maschi l'eventualità di soffrire di cancro ai testicoli è completamente eliminata mentre diminuisce di gran lunga la possibilità di sviluppare un cancro alla prostata. Nel caso delle femmine invece l’operazione le preserva dal cancro alle mammelle;
  • Evita la comparsa della piometra: la piometra è un'infezione dovuta a determinati cambiamenti morfologici che avvengono nell'utero. Colpisce circa il 25% delle femmine non sterilizzate prima dei 10 anni di età;
  • Diminuzione dei sintomi tipici del calore: la sterilizzazione riduce l’istinto sessuale, eliminando totalmente i disturbi causati dal calore. L’animale quindi sarà più sereno e tranquillo;
  • Riduzione dell'aggressività: la sterilizzazione riduce la possibilità di litigare con altri animali e favorisce la socializzazione fuori dalle pareti domestiche. L'assenza di istinto sessuale dettata dalla mancanza degli ormoni tipici, li porta infatti a non percepire l’altro animale come un rivale;
  • Il cane non marca più il territorio: i cani sterilizzati non sentono il bisogno di marcare il territorio con l'urina. Con la diminuzione del testosterone, il cane soddisferà semplicemente il naturale bisogno fisiologico;
  • L’animale non avverte più il bisogno di fuggire: la sterilizzazione rende l’animale più docile e tranquillo. Spesso infatti, per cercare una femmina, i nostri animali domestici fuggono, scavano sotto le recinzioni e finiscono in strada, esponendosi così al rischio di essere investiti o di litigare durante con altri maschi. La sterilizzazione toglie la necessità di fuggire al tuo amico a 4 zampe, invogliandolo a rimanere in casa;
  • Evita gravidanze indesiderate e/o isteriche.

Per quanto riguarda gli svantaggi invece è possibile rilevare:

  • Aumento del rischio di ipotiroidismo: un cane castrato ha maggiori probabilità di sviluppare l'ipotiroidismo. Tra i sintomi più comuni di questa malattia troviamo l’aumento di peso che non corrisponde a un aumento dell’appetito, problemi agli occhi e dermatologici uniti a un’elevata sedentarietà. L’animale infatti tende a stancarsi in fretta e preferisce stare fermo e riposare;
  • Aumento dell’appetito: uno degli svantaggi di questo intervento è che l'animale tende ad avere sempre fame e questo può tradursi in problemi di peso. Tuttavia, questo problema ha una soluzione molto semplice: il proprietario deve, in accordo con il veterinario, pianificare una dieta equilibrata per il suo cane e incoraggiare l'animale a giocare e fare esercizio;
  • Rischi chirurgici: trattandosi di un intervento chirurgico esiste sempre quel margine di possibilità per cui qualcosa può andare storto. L'incidenza è molto bassa, ma il cane può andare incontro a infezioni, ascessi e problemi con gli anestetici, soprattutto se la sterilizzazione è eseguita in tenera età o su pazienti geriatrici;
  • Incontinenza urinaria;
  • Cambiamenti nel manto peloso.

Quanto costa sterilizzare un cane femmina?

Per sapere il costo relativo alla sterilizzazione delle cagnoline occorre fare una distinzione. L’operazione, negli esemplari di taglia piccola, costa all’incirca 200 euro mentre nel cane femmina di taglia grande il costo si aggira sui 250 euro.

Per quanto riguarda il periodo più indicato è necessario interpellare il proprio veterinario di fiducia. L’operazione non va mai fatta prima dei tre mesi per scongiurare l’insorgere di alcune patologie. È comunque consigliabile intervenire prima dei 4 anni d’età per evitare che l'esemplare possa iniziare a sviluppare una serie di infezioni urinarie. In linea di massima gli specialisti consigliano di aspettare il secondo o terzo mese dopo il primo calore.

Quanto costa sterilizzare un cane maschio?

La sterilizzazione di un cane maschio di taglia piccola costa 120 euro mentre il costo per un esemplare di taglia grande è di circa 200 euro.

Il periodo migliore per effettuare l’intervento invece si colloca idealmente dopo il raggiungimento della maturità sessuale perché il testosterone è comunque un ormone necessario alla crescita sana e completa del cane. In linea di massima l’intervento si esegue dopo il primo anno di vita.

Sterilizzare il cane gratis. E' possibile?

Ti stai chiedendo se è possibile sterilizzare un cane gratis?

Partiamo dal presupposto che le USL veterinarie di riferimento hanno l’obbligo di sterilizzare i randagi nell’ottica di poter effettuare un adeguato controllo delle nascite. In tutti gli altri casi, spetta al proprietario farsi carico del costo dell'intervento chirurgico. Sempre più spesso però assistiamo a iniziative periodiche da parte di associazioni benefiche e onlus che promuovono delle vere e proprie campagne di vaccinazione e inserimento del microchip a prezzo calmierato. È importante in questo caso informarsi presso la USL del proprio luogo di residenza o presso lo studio del veterinario sui periodi in cui si svolgono tali iniziative.

Il costo della sterilizzazione è senza dubbio un problema da non sottovalutare, basti pensare che molti abbandoni avvengono proprio in concomitanza del primo calore dell’animale. D'altro canto molte famiglie vorrebbero adottare un animale ma non lo fanno proprio perché spaventati dal costo di un’operazione che viene caldamente raccomandata dai veterinari.

Bisogna rinunciare ad un cane? Niente affatto! Un'ottima soluzione è rappresentata dalle associazioni di zona che solitamente propongono un cucciolo in adozione soltanto dopo aver effettuato sia le prime vaccinazioni che la sterilizzazione. Questa possibilità non solo viene incontro alle necessità delle famiglie ma permette di compiere un vero e proprio atto d’amore nei confronti degli animali meno fortunati.

Stai decidendo se sterilizzare o meno il tuo cane? Non sai se rivolgerti a un'organizzazione no profit oppure al tuo veterinario di fiducia?

Facci sapere cosa ne pensi e condividi le tue idee e la tua esperienza con gli altri utenti lasciando un commento a questo articolo!.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *