Quanto costa ristrutturare casa

quanto costa ristrutturare casa

Desideri ristrutturare la tua casa, oppure stai pensando di acquistarne una per rimetterla a nuovo?

La tua non è affatto una cattiva idea e le ragioni per ritenerlo sono diverse, anzitutto perché ristrutturare un immobile si rivela, nella grande maggioranza dei casi, un'operazione vantaggiosa anche a livello di puro investimento, ovvero se intendi affittarlo o venderlo a ristrutturazione compiuta, inoltre in questo periodo sono attivi svariati incentivi statali che possono rendere l'operazione molto meno onerosa per le tue tasche.

 

300€/mq

Prezzo minimo


400€/mq

Prezzo Massimo


Ti stai dunque chiedendo quanto costa ristrutturare casa? Cerchiamo di rispondere a questa domanda in maniera dettagliata, premettendo da subito che le varianti che influiscono sul costo finale sono davvero innumerevoli, di conseguenza è impossibile fornire una risposta precisa e ci si dovrà limitare a delle cifre indicative. Un immobile, inoltre, potrebbe necessitare soltanto di una ristrutturazione parziale, e in questi casi il costo dell'operazione è destinato ad essere più basso, ma in quest'analisi cerchiamo di soffermarci sui costi di una ristrutturazione totale, che abbracci quindi la casa in tutti i suoi aspetti tecnici, funzionali ed estetici.

Le fasi e gli interventi per ristrutturare casa

Immaginando che tu voglia ristrutturare una casa in maniera completa, ecco tutti gli interventi necessari per ottenere un risultato finale ottimale:

  • demolizione di ciò che intendi eliminare;
  • realizzazione di tutti gli impianti;
  • realizzazione di sistemi di isolamento;
  • realizzazione del massetto;
  • posa in opera dei pavimenti;
  • montaggio dei nuovi infissi;
  • tinteggiatura delle pareti;
  • collocazione del nuovo arredo.

Sono questi gli interventi da eseguire se desideri ottenere una casa che sappia garantirti il meglio da qualsiasi punto di vista, dagli aspetti tecnici a quelli estetici, dall'efficienza energetica al comfort, e l'elenco in questione segue un ordine tutt'altro che casuale: affinché la ristrutturazione possa essere effettuata agevolmente, infatti, è necessario che questa sequenza venga rispettata, ecco perché si può parlare, a questo riguardo, di vere e proprie "fasi".

Si parte con la demolizione di quanto vuoi eliminare, che si tratti di elementi edili, come può essere ad esempio una parete divisoria, o anche di semplice mobilio, lo step successivo è invece di natura tecnica e riguarda la realizzazione di tutte le diverse tipologie impianto: l'impianto elettrico, anzitutto, quello idraulico e quello di condizionamento.

In seguito è necessario intervenire in modo tecnico sulle pareti e sui pavimenti, nel primo caso realizzando delle soluzioni di isolamento termico destinate a influire positivamente sulla complessiva efficienza energetica dell'immobile, e nel secondo realizzando il cosiddetto massetto, ovvero la superficie su cui sarà possibile effettuare la posa in opera della pavimentazione; sarà proprio questa, infatti, la fase successiva.

Lo step seguente corrisponde al montaggio dei nuovi infissi, elementi che hanno una grande importanza non solo sul piano estetico e funzionale, ma anche a livello energetico, influendo anch'essi in maniera importante all'efficientamento energetico con le loro capacità di coibentazione termica. 

Infine, è possibile concentrarsi sui lavori riguardanti prettamente all'estetica degli ambienti: la tinteggiatura delle pareti, anzitutto, e la collocazione dei mobili e di quant'altro andrà a contraddistinguere i nuovi interni.

 

Costo ristrutturazione casa al mq

Per sapere indicativamente che spesa dovrai sostenere per la ristrutturazione della tua casa può essere sicuramente un ottimo punto di partenza fare una stima dei costi per metro quadro degli interventi appena menzionati, includendo non solo i costi dei materiali, ma anche della manodopera e di quant'altro incide sul prezzo finale.

  • interventi di demolizione: da 15 € a 30 € per mq;
  • realizzazione degli impianti elettrici: da 28 € a 40 € per mq;
  • realizzazione impianto idraulico: da 19 € a 25 € per mq;
  • isolamento delle pareti e coibentazione: da 30 € a 100 € per mq;
  • rifacimento del massetto: da 20 € a 30 € per mq;
  • posa in opera pavimentazione: dai 20 € ai 30 € per mq;
  • tinteggiatura pareti: da 18 € a 35 € al mq;
  • infissi: da 150 € a 300 € al mq.

Considerando queste stime, il prezzo medio indicativo per la ristrutturazione di una casa ammonta a circa 300 € per mq. Come detto, tuttavia, gli aspetti che possono influire su questa cifra sono molteplici, a cominciare dalla qualità dei materiali e degli elementi tecnici impiegati fino alle diverse tariffe praticate dalle imprese del settore; da quest'ultimo punto di vista, peraltro, in Italia i costi tendono ad essere più alti a Nord, di conseguenza vi sono anche delle differenze di natura territoriale.

Potrebbe anche accadere che la ristrutturazione di un determinato immobile si riveli particolarmente complessa per ragioni squisitamente tecniche, di conseguenza i costi tenderebbero inevitabilmente a salire, allo stesso modo non andrebbero trascurate eventuali esternalità che potrebbero gravare sui costi delle imprese incaricate della ristrutturazione, come ad esempio rilevanti rincari dei materiali.

Il valore al metro quadro indicato, ovvero appunto 300 €, fa riferimento a condizioni medie da qualsiasi punto di vista, e puoi quindi considerarlo un punto di riferimento molto attendibile.

Sulla base di questo, dunque, quale può essere il costo complessivo di una ristrutturazione? Proviamo a fare alcuni esempi in relazione alla metratura dell'immobile.

Costo ristrutturazione casa di 50 mq

La ristrutturazione di una casa di 50 metri quadri può essere effettuata spendendo da 15.000 a 35.000 €.

Costo ristrutturazione casa di 70 mq

Per ristrutturare una casa un po' più grande, ovvero di 70 metri quadri, la spesa può spaziare da 20.000 a 49.000 €.

Costo ristrutturazione casa di 90 mq

Se il tuo obiettivo è quello di ristrutturare una casa di 90 metri quadri, metti in preventivo di spendere da 25.000 a 60.000 €

Costo ristrutturazione casa più di 100 mq

Se intendi sottoporre a ristrutturazione un'abitazione più grande di 100 mq la spesa minima è di 40.000 €, cifra che ovviamente è destinata a salire non solo in relazione alla qualità e alla difficoltà tecnica di esecuzione, ma anche in base alla metratura dell'immobile.

Permessi e autorizzazioni necessarie per ristrutturare casa

Se hai in programma di ristrutturare una casa ti sarà sicuramente utile sapere che prima di avviare i lavori devi rispettare alcuni adempimenti burocratici. Ecco quali sono e in quali casi sono necessari:

  • CILA, cioè comunicazione di inizio lavori, necessaria per lavori di restauro, manutenzione straordinaria leggera e risanamento conservativo, ovvero per interventi che non riguardino parti strutturali dell'edificio e che non ne modificano la volumetria complessiva, tantomeno la destinazione d'uso;
  • SCIA, ovvero segnalazione certificata di inizio attività, necessaria per lavori di ristrutturazione in senso stretto, interventi di manutenzione straordinaria pesante e di risanamento ristrutturazione edilizia, quindi per tutte le operazioni che riguardano le parti strutturali dell'edificio;
  • Permesso di costruire, necessario per opere di nuova costruzione, interventi di ristrutturazione urbanistica, lavori di ristrutturazione che comportino modifiche all'edificio tali da implicare un cambiamento della sua volumetria e/o della sua destinazione d'uso.

Una vasta gamma di operazioni reputate poco rilevanti a livello edilizio, come ad esempio l'installazione di pompe di calore, gazebi, serre mobili, pannelli solari e fotovoltaici e altro ancora, sono invece eseguibili senza dover richiedere alcun permesso, rientrando nella categoria della cosiddetta "edilizia libera".

Detrazioni fiscali 2021 per la ristrutturazione di casa

Come si diceva in precedenza, il 2021 può essere davvero un ottimo anno per ristrutturare casa, essendo attivi diversi incentivi statali. I costi indicativi per ristrutturare l'abitazione rimangono quelli specificati, tuttavia grazie a questi sgravi puoi recuperare delle somme molto interessanti, quindi l'operazione diverrà molto meno onerosa e, di conseguenza, molto più allettante a livello di investimento. I bonus disponibili per il 2021 sono i seguenti:

  • Superbonus 110%, incentivo che assicura una detrazione del 110% e che distingue tra interventi trainanti, indispensabili per poter cogliere l'opportunità, e interventi trainati, opzionalmente abbinabili ai primi e ugualmente copribili dall'incentivo;
  • Ecobonus 65%, il quale assicura una detrazione del 65% per interventi di efficientamento energetico della casa;
  • Ecobonus 50%, il quale garantisce una detrazione del 50% per interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria;
  • Bonus Verde, dedicato alla ristrutturazione di terrazze, balconi e giardini;
  • Conto Termico, rimborso dedicato sia a privati che ad aziende relativo a interventi di riqualificazione energetica;
  • Sisma Bonus, incentivo fino all'85% finalizzato a rendere antisismiche le abitazioni.

È questo, dunque, ciò che devi sapere se stai pensando di ristrutturare una casa, sia a livello di spese che di adempimenti burocratici e di vantaggi fiscali, e il 2021 potrebbe essere senz'altro un'ottima occasione per compiere questo passo, visti i tanti incentivi a disposizione.

Se invece hai già effettuato la ristrutturazione di una tua casa negli scorsi mesi e hai ulteriori suggerimenti da fornire, non esitare e lascia un commento!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *